5 Tips per eventi ecosostenibili

centro congressi federico II infn
Le 5 richieste più strane del congressista
14 Dicembre 2016
TOP 5 MOMENTS DEL 2018
19 Dicembre 2018

5 Tips per eventi ecosostenibili

effe erre green meeting

Nei giorni scorsi si è tenuto a Milano un seminario rivolto agli addetti al settore congressuale, organizzato da Federcongressi & Eventi, che ha avuto lo scopo di sensibilizzare gli operatori sui vantaggi delle nuove norme sulla certificazione internazionale per la sostenibilità ambientale, economica e sociale.

effe erre congressi da anni ha sposato la filosofia del green, del riuso, e perseguito l’obiettivo del basso impatto ambientale nei meeting da noi organizzati.

In particolare, lo scorso luglio si è tenuto a Napoli il 32esmio EGOS Colloquium, di cui effe erre congressi ha curato tutti i servizi. Tra i nostri obiettivi c’era quello di rendere questo grande evento un evento green, un evento targato effe erre.

Ma cosa vuol dire realizzare un eventi green ecosostenibili a Napoli? Quali strategie pratiche si possono attuare per diminuire l’impatto ambientale di un evento? Ecco alcuni suggerimenti.

1. ECOSOSTENIBILITÀ: gli allestimenti

Prediligere allestimenti modulabili, in materiale leggero e riutilizzabile: in occasione del 32esimo EGOS Colloquium i desk di registrazione, i totem, le paline e i badge dei partecipanti sono stati realizzati con cartone, interamente proveniente da raccolta differenziata. Ed erano anche bellissimi, aggiungerei.

2. IMPATTO SOCIALE: valorizzare il territorio

Perseguire l’obiettivo della sostenibilità nell’organizzazione di un meeting vuol dire anche valorizzare le realtà territoriali. Ci piace selezionare prodotti a km 0 per i nostri catering, ma ci avvaliamo anche della collaborazione di cooperative locali e associazioni, che operano in contesti socialmente difficili e propongono prodotti gastronomici innovativi e gustosi.

Inoltre durante i nostri meeting cerchiamo di farci ambasciatori del nostro territorio, con escursioni e visite ai più bei siti archeologici e artistici che ci circondano, puntando sul settore congressuale come volano dello sviluppo turistico delle nostre città.

3. RIFIUTI E RACCOLTA DIFFERENZIATA

Può sembrare banale, ma questo è un punto da non trascurare! Differenziare e diffondere la cultura del riciclo. Al bando l’uso e getta nelle aree di catering, a meno che non si tratti di materiali biodegradabili, come le stoviglie e la posateria utilizzate in occasione del 32esimo EGOS!

4. RICICLO E SOLIDARIETÀ

Distribuire le eccedenze alimentari, in collaborazione con associazioni benefiche come la Caritas e la Comunità di Sant’Egidio è un punto programmatico imprescindibile per fare in modo che grandi e piccoli eventi possano avere un vero impatto sul territorio.

5. LA TECNOLOGIA AMICA

La tecnologia ci viene incontro e l’ecosostenibilità va di pari passo con l’innovazione. Ecco due esempi:

– le auto elettriche: questa è un’ottima alternativa ai taxi e alla mobilità tradizionale. Oltre ad essere ecologiche, in quasi tutte le città le auto elettriche possono anche accedere alle ztl.

– le informazioni viaggiano attraverso lo smartphone. In occasione di EGOS a Napoli, tutte le info utili, gli avvisi, il programma e il calendario dell’evento venivano uploadati e condivisi in tempo reale tramite un’App, evitando in questo modo la stampa massiva di materiale informativo: per un meeting green & smart!

5 TIPS PER EVENTI SOSTENIBILI


Jessica Pentangelo e lo staff di effe erre congressi