4 cose da sapere prima di organizzare un evento digitale

4 cose da sapere prima di organizzare un evento digitale

conferenze digitali
Conferenze digitali: tutti i vantaggi
3 Marzo 2021
Webinar cos’è e come organizzarne uno di successo
25 Febbraio 2021

4 cose da sapere prima di organizzare un evento digitale

organizzare un evento digitale

4 cose da sapere prima di organizzare un evento digitale

Nell’anno della pandemia la trasformazione digitale ha investito in pieno anche il mondo degli eventi. 
Ecco alcuni accorgimenti da seguire prima di organizzare un evento digitale.

La pandemia da Covid-19 ha imposto uno stop agli eventi live, come tutti sappiamo. Ma come tutti gli aspetti della vita quotidiana, dal lavoro d’ufficio alla scuola, internet e il digitale hanno dato una spinta all’innovazione anche nel mondo degli eventi. 

Le più importanti conferenze ed eventi si sono trasformati, reinventandosi grazie ad internet. 

Se anche voi state pensando di organizzare un evento digitale, ci sono alcuni suggerimenti che vi renderanno la vita più semplice. 

Definite l’agenda

La prima cosa da fare quando si programma un evento, sia esso fisico o digitale è definire gli elementi principali: 

– di che tipo di evento si tratta (una conferenza scientifica, un evento b2b)? Definite quindi un concept chiaro e forte;

– la data; 

– quali sono gli stakeholders, e perché dovrebbero essere interessati al tuo evento?

Scegliete gli speaker

Una volta definito il concept, dedicate il giusto tempo alla selezione degli speaker

Gli speaker, il keynote, possono rivelarsi l’elemento centrale del vostro evento. 

Uno speaker di livello, leader nel suo settore, rappresenta l’attrattiva principale per i partecipanti, così come per gli sponsor. Sarà il fattore che aumenta l’hype. 

Anche la strategia di marketing per la promozione dell’evento dovrà puntare quindi sul concept e sugli speaker.

public-speaker.jpg

Sponsor ed espositori

Il budget è sempre una componente cruciale. Compito dell’organizzatore di eventi è quello di stilare il budget, di fare in modo di definire le entrate e le voci di spesa, e soprattutto che sia rispettato e possibilmente in attivo. 

Coinvolgere degli sponsor aiuta senza dubbio in questa funzione. Al giorno d’oggi però non basta far partecipare uno sponsor, dando semplicemente uno spazio di visibilità. Insieme ai sales manager delle aziende è possibile immaginare delle azioni specifiche, delle strategie di marketing, in linea con il concept e il target dell’evento. 

In particolare, avvalendosi di una piattaforma per eventi digitali, come quella adottata da effe erre congressi, è possibile costruire vetrine digitali complete e funzionali all’esposizione di prodotti e servizi, ma anche favorire l’interazione tra aziende e partecipanti. 

In che modo? Le azioni sono varie e disparate. Si possono organizzare così contest, live polling, giochi e stanze a tema. Quindi spazio alla creatività e alla fantasia. 

Coinvolgere i partecipanti

Cosa decreta il successo di un evento? Certo la partecipazione e il budget in attivo. Ma ciò che caratterizza il successo di un evento è che se ne parli, magari anche dopo la fine dell’evento stesso. 

Il modo migliore per far sì che “se ne parli” è coinvolgere i partecipanti. Puntare quindi sull’engagement

Gli eventi digitali, per la loro natura, danno la possibilità di aumentare l’audience. Con una buona strategia di marketing, un programma ricco di contenuti e degli speaker importanti la partecipazione sarà assicurata. 

Ma non basta. Per coinvolgere davvero i partecipanti, in un evento digitale, in cui è più semplice perdere la concentrazione, bisogna sfruttare al meglio le potenzialità delle piattaforme per eventi. Puntando ad esempio sulla gamefication e l’engagement. Fare in modo cioè che siano gli stessi partecipanti a farsi ambasciatori dell’evento.

Per approfondire clicca QUI.